Edizione 2019
Ufficializzato il programma delle Golden Trail World Series 2019
mercoledì 7 novembre 2018

Dopo una fortunata stagione inaugurale, le Golden Trail Series aggiungono una nuova corsa al programma 2019 e diventano Golden Trail World Series, con la creazione al contempo delle Golden Trail National Series.
Nel 2018, i migliori trail runner del pianeta sulla breve distanza si sono riuniti per gareggiare testa a testa in cinque delle più prestigiose gare del calendario del nuovo circuito Golden Trail Series. Le prime dieci donne e i primi dieci uomini classificati si sono guadagnati un posto nella finale dell’Otter Trail in Sud Africa, dove hanno dato vita ad una gara di altissimo livello e di grande valore sportivo.
Nel 2019, le Golden Trail Series diventano Golden Trail World Series (GTWS), con la creazione di circuiti nazionali denominati Golden Trail National Series (GTNS, per il momento già definite per Francia e Spagna e in fase di sviluppo anche in altri paesi. Le GTWS presenteranno ancora una volta le cinque gare più iconiche del trail running mondiale, con l’aggiunta alla lista di una sesto grande appuntamento: la DoloMyths Run Skyrace nelle spettacolari Dolomiti della Val di Fassa. La finale dell’edizione 2019, che cambia destinazione ogni anno, si svolgerà in un'altra location da sogno: l'Annapurna Trail Marathon in Nepal, una gara che raggiunge un'altitudine di 4.122 metri.
Per l’edizione del GTWS 2019, oltre agli atleti che hanno preso parte alla scorsa edizione, un numero sempre maggiore di atleti élite hanno dimostrato interesse a partecipare e ad essere fra i protagonisti delle Series 2019.
Le Golden Trail Series del 2018 si sono concluse a metà ottobre con la finale all’Otter Trail in Sud Africa, dove il norvegese Stian Angermund-Vik e la neozelandese Ruth Croft si sono guadagnati il titolo Golden Trail Champions.
Nel corso delle Series si sono susseguiti momenti di grande spettacolo agonistico, come le tre vittorie alla Marathon du Mont Blanc, a Sierre-Zinal e al Ring of Steall della stella spagnola della corsa in montagna Kilian Jornet dopo il suo rientro da un lungo infortunio. A Pikes Peak, in Colorado, l'americana Megan Kimmel, ha vinto la gara femminile, battendo un record che durava da 37 anni. E alla finale in Sud Africa il giovano atleta polacco Bartlomiej Przedwojewski del Team Salomon e l'inglese Holly Page hanno infranto i record della corsa sia in campo maschile che femminile. L’arrivo di tanti nuovi giovani talenti che hanno preso parte alle Golden Trail Series del 2018 ha permesso di assistere a prestazioni sempre più brillanti ed incredibili nelle gare più importanti al mondo.



Con sei gare e la finale, una nuova generazione di atleti affronterà le tre gare più brevi con i 22 km della DoloMyths Run Skyrace, i 32 km della Sierre-Zinal e i 29 km della Ring of Steall Skyrace mentre i corridori più navigati potranno darsi battaglia nelle tre maratone sulla lunga distanza. E sarà super emozionante quando tutti si sfideranno nella grande finale in Nepal.
Il programma delle Golden Trail Series 2019 includerà Zegama nei Paesi Baschi in Spagna, noto come "La Febbre Basca", la Maratona del Monte Bianco a Chamonix, in Francia, nota come "Le Montagne Russe"; la DoloMyths Run Skyrace in Italia famosa per la sua "Forcella da Inferno"; la Sierre-Zinal nelle Alpi svizzere conosciuta come "The Fast and Furious", la Pikes Peak in Colorado nota per il suo "Record Impossibile" e la Ring of Steall Skyrace nelle Highlands definita come "La Vertigine Scozzese".
Inoltra, per una maggiore razionalizzazione dei calendari, la Pikes Peak Marathon si terrà quest’anno nel weekend del 24/25 agosto, una settimana dopo la data di svolgimento solita, per agevolare la partecipazione degli atleti che hanno reso parte anche alla Sierre Zinal, grazie ad un intervallo di tempo maggiore rispetto agli anni precedenti.
Gli atleti élite dovranno partecipare almeno a tre delle sei gare della serie per poter prendere parte alla finale. Le prime dieci donne e i primi dieci uomini classificati con il punteggio più alto accumulato nelle loro tre gare migliori del circuito si guadagneranno la partecipazione alla finale in Nepal, potendo viaggiare con un loro accompagnatore a scelta. La classifica finale generale per categoria, maschile e femminile, delle Golden Trail Series sarà determinata dai tre migliori piazzamenti durante la stagione e dal risultato ottenuto nella finale.
La stagione inaugurale della Golden Trail Series è stata un enorme successo, grazie anche alla partecipazione dei migliori corridori al mondo che si sono affrontati nelle gare del circuito, alzando notevolmente il livello agonistico delle competizioni. Oltre all’aspetto agonistico, il 2019 è una nuova sfida per le GTWS che vogliono raggiungere un altro livello di comunicazione, attraverso i canali social e i principali canali televisivi per raggiungere un pubblico sempre più ampio e diffondere la bellezza del trail running, per una crescita sempre più costante di questo movimento che coinvolge atleti, media, aziende del settore, ambiti turistici.

Le Golden Trail Series si distinguono nel mondo dello sport moderno rispettando valori unici come parità ed equità di trattamento fra i diversi generi, trasparenza ed onestà. Le gare sono state scelte per evidenziare gli eventi più iconici nel panorama del trail running odierno. La serie mira a promuovere i trail runner professionisti come atleti di livello mondiale, a far conoscere ambienti naturali unici al mondo e mostrare il grande seguito che queste gare riscuotono fra fan e appassionati, ingredienti unici per far crescere questo sport. Ognuna delle sei gare della serie è stata appositamente selezionata per lo scenario, le sfide, la storia e l'atmosfera che offrono sia ai corridori che al pubblico. Queste sono le gare che ogni corridore vorrebbe provare almeno una volta e che sicuramente ha già appuntato sul proprio calendario o sulla propria wishlist.

Sito web: goldentrailseries.com
Facebook: Golden Trail Series
Email: contact@goldentrailseries.com

© www.sportrentino.it - tools for sports sites - page created 0,016 sec.