Edizione 2018
DoloMyths Run parte sabato con un record
giovedì 12 luglio 2018

Luca Carrara
Luca Carrara

DoloMyths Run, il nuovo brand che identifica la Val di Fassa come il territorio vocato a tutte le specialità della corsa in quota, parte subito con il botto. Alla competizione Ultra Trail, che va a toccare i quattro passi e i quattro centri principali attorno al gruppo montuoso del Sellaronda ha già fatto registrare un primato in quanto a partecipanti rispetto alle sei precedenti edizioni. Sabato 14 luglio al via che verrà dato alle 5 del mattino sono annunciati oltre 400 iscritti e non sono escluse le adesioni dell’ultima ora.
L’idea dunque di unificare le tre competizioni Sellaronda Trail Running, Dolomites Vertical Kilometer e Dolomites SkyRace sono un unico marchio e con l’egida di un marchio importante come Salomon ha già dato i suoi frutti, considerando che complessivamente nei nove giorni di evento sono attesi circa 2000 runner da tutto il mondo. E nella prima gara di sabato le nazioni rappresentate sono ben 22, per una prova valida anche per il circuito Skyrunner Italy Series. Nella starting list saranno rappresentati tutti i principali Paesi europei, ma non mancheranno atleti anche da oltre Oceano, provenienti addirittura da Brasile, Stati Uniti, Messico e pure India, giusto per citarne alcuni.
A partire soprattutto dai leader provvisori delle Skyrunner Italy Series, dopo le tre prove delle cinque in calendario, ovvero Ultra trail Mugello, Doppia W Ultra 60 e Trail Oasi Zegna 59k. In campo maschile il leader è Luca Carrara con 338 punti, seguito da Marco Tramet e dal francese Reynaud Gael con 110, quarto è il primierotto Michele Tavernaro con 100 punti, seguito da Davide Schiaratura e Alessandro Macellaro. Fra le ragazze è in testa alla classifica Chiara Boggio con 240,5 punti, seguita da Cecilia Pedroni con 225, quindi Cristiana Follador con 176, Patrizia Pensa con 154 ed Elisabetta Mazzocco con 125. Nella lotta per il successo potrebbe inserirsi anche qualche atleta straniero, con l’elenco partenti che andrà a definirsi nelle prossime ore.
Il percorso è quello tradizionale, con partenza da Canazei. Gli atleti in gara si confronteranno sul Gruppo del Sella, fra Trentino, Alto Adige e Veneto, chiamati a coprire 61,050 chilometri e 3378 metri di dislivello positivo attraverso le quattro valli ladine dolomitiche, ovvero Fassa, Gardena, Badia e Livinallongo, con transito dai centri abitati di Selva, Corvara, Arabba e Canazei. I concorrenti affronteranno il Passo Sella, la salita sulla Dantercepies, il Passo Campolongo, il Bec e Roces e l’ascesa al Passo Pordoi, a precedere l’ultima discesa che porta all’arrivo di Canazei. Lungo il percorso saranno allestiti numerosi punti di ristoro e assistenza, ricordando che i vari cancelli orari saranno verranno chiusi dopo 3 ore (a Selva), dopo 6 ore (a Corvara), dopo 9 ore (ad Arabba) e dopo 13 ore (a Canazei).
Il weekend della DoloMyths Run Ultra inizierà già venerdì 13 dalle 15 alle 19.30 con la distribuzione dei pettorali presso sala consiliare del Municipio, mentre alle 18,30 è previsto il briefing tecnico nello stesso luogo e alle 20,30 la cerimonia d’apertura con la presentazione della DoloMyths Run Week in piazza Marconi, a Canazei.
Nel weekend successivo, quindi, toccherà alle gare Vertical (venerdì 20 luglio) e Sky Race (domenica 22 luglio), che vedranno al via come di consueto tutti gli atleti top a livello mondiale delle due specialità.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,938 sec.